Orari farmacia:
da Lunedì a Venerdì
9.00 - 13.30 /16.00-19.30
Sabato chiusi
Eritema solare e scottatura: come curarle

Eritema solare e scottatura: come curarle

Probabilmente sarà capitato a tutti di godersi una bella giornata di sole all'aperto e una volta tornati a casa rendersi conto di avere la pelle parecchio arrossata.

Si tratta di un evento abbastanza comune nella vita delle persone e per tale ragione non gli viene data molta importanza.



Eritema solare e scottatura: cosa sono e da cosa scaturiscono

Molto spesso con l'arrivo delle stagioni più calde come la primavera e l'estate, si ha la tentazione di passare le giornate all'aria aperta cosicché si possa godere di quel caldo piacevole.

Purtroppo non tutti sanno che anche la semplice esposizione al sole potrebbe creare danni alla pelle e ci si rende conto di ciò troppo tardi.

I raggi solari sono caratterizzati dalla presenza di raggi ultravioletti, questi vengono assorbiti dalla pelle attraverso la melanina e favoriscono lo sviluppo della famosa ''abbronzatura''.

Tuttavia un'eccessiva esposizione al sole può causare l'infiammazione della cute e lo sviluppo di scottature. Ciò è dovuto generalmente ad un'esposizione prolungata ai raggi UV quando la pelle non è ancora pronta ad assorbirli, cioè quando si è ancora molto chiari di carnagione.

La scottatura infatti risulta essere più grave proprio nei casi in cui l'esposizione solare sia stata maggiore, tuttavia possono influire altri fattori come la sensibilità della pelle e la temperatura a cui si è esposti.

Generalmente la cute di ogni persona possiede una sensibilità diversa, per tale ragione sono state create apposite creme che si adattano ad ogni tipo di pelle proteggendola dai raggi ultravioletti.

I segni dell'eritema solare sono parecchio evidenti, generalmente interessano la quasi totalità del corpo, ma possono anche essere presenti in punti ben precisi in base al tipo di esposizione solare.

La scottatura si presenta con un colore rossastro che può risultare più o meno intenso in base alla gravità di quest'ultima. Quasi sempre questa tonalità della cute è accompagnata da secchezza e dolori generati dall'infiammazione della pelle.

La scelta più saggia per non ritrovarti in queste situazioni è quella di utilizzare delle creme che si adattino perfettamente al tuo tipo di pelle ed evitare nelle giornate più calde un'esposizione eccessiva al sole.

Evitare l'eritema solare non è così complicato come si pensa, tuttavia potrebbero sorgere dubbi nella scelta di un rimedio giusto per la scottatura.



Eritema solare e scottatura: come curarle

Se anche tu sei passato o ti trovi ad affrontare un'eritema solare, qui troverai tutto quello che ti serve affinché possa affrontare più ragionevolmente il dolore e i fastidi dovuti a tale problema.

Prima di tutto è consigliabile agire attraverso dei rimedi naturali, tra questi i consigli più importanti sono: bere molta acqua, bagnare la pelle e utilizzare creme idratanti.

Così facendo la pelle potrà riassorbire l'acqua che ha perso con la sudorazione e tornare idrata, ciò placherà il bruciore dovuto alla scottatura.

Se invece la situazione è più grave e si ha quindi la presenza di vescicole sulla pelle, il consiglio migliore per te è quello di recarti da un dermatologo il quale saprà consigliarti dei farmaci che allevieranno il problema.

Generalmente l'utilizzo dei rimedi naturali è più che sufficiente e l'eritema passa dopo 3-4 giorni, purtroppo non sempre avviene e in tali casi è necessario utilizzare soluzioni più accurate.

In ogni caso è bene ricordare che ''prevenire è meglio che curare'', perciò prima di passare una giornata al sole senza protezioni ti conviene pensarci due volte.

Scroll