Orari farmacia:
da Lunedì a Venerdì
9.00 - 13.30 /16.00-19.30
Sabato chiusi
Trattamento e prevenzione dell'osteoporosi

Trattamento e prevenzione dell'osteoporosi

L'osteoporosi è nota per essere una malattia che colpisce le ossa alterandone la struttura che di conseguenza diviene più porosa e fragile andando incontro ad un maggior rischio di frattura. Proprio a ragion di ciò è importante fare della prevenzione attraverso alcuni accorgimenti o intervenire per mezzo di specifiche terapie.


Excursus della farmacia sull’’osteoporosi

Devi sapere che il tessuto osseo è in continuo mutamento, ragion per cui è importante preservarne l’integrità il più a lungo possibile. Quando l’osteoporosi colpisce le cause possono essere molteplici e tra queste: età avanzata, menopausa, fumo eccessivo, abuso di alcol, vita sedentaria e cattive abitudini alimentari che comportano carenze di calcio e vitamina D. Accade di conseguenza che alcune aree dello scheletro divengono più soggette a fratture dovute al loro indebolimento, il quale a sua volta può causare pericolose e frequenti cadute mettendo a repentaglio in particolar modo femore, polso, caviglia, omero e vertebre. Tutto ciò potrebbe portare il diretto interessato a subire gravi conseguenze come ad esempio operazioni delicate, lunghe degenze e nei casi più gravi anche disabilità e morte.


Come prevenire l’osteoporosi

La buona notizia è che è possibile prevenire l’osteoporosi al 100% attraverso uno stile di vita sano e che comprenda una regolare attività fisica, una corretta alimentazione a base di calcio e vitamina D, una drastica riduzione degli alcolici, nonché lo smettere di fumare. L’insieme di tutti questi fattori contribuirà a mantenere le ossa forti e sane, riducendo drasticamente la possibilità di sviluppare la malattia.

Se ti stessi chiedendo cosa portare in tavola per proteggere le tue ossa, potrai prediligere cibi ricchi di calcio quali ad esempio latticini, verdure a foglia larga, frutta secca, arance, legumi, cereali integrali e ovviamente abbondante acqua affinché ricca di minerali. Al contrario sarà meglio ridurre il consumo di alimenti troppo elaborati o con elevate quantità di fosforo come la carne rossa (per non favorire la perdita di calcio e il magnesio da parte delle ossa).

Ad ogni modo ricorda che come ulteriore integrazione nei casi di piccole carenze di vitamina D e calcio, è utile eseguire alcuni cicli con gli appositi integratori. A tal proposito un esperto del settore saprà consigliarti la dose più adeguata, nonché il giusto periodo di somministrazione.


Come trattare l’osteoporosi: rimedi farmacologici

Nel caso in cui siano già stati eseguiti tutti gli accertamenti del caso e si sia già certi di aver contratto l’osteoporosi è bene agire il prima possibile tentando di riparare e incrementare il livello di robustezza ossea. Il medico provvederà ad assegnare il trattamento migliore a seconda della gravità del caso, del sesso e dell’età. Ad ogni modo a seconda dei risultati dell’esame DXA (ovvero i raggi che scansionano la densità ossea) e della causa scatenante del problema verranno somministrati:

- integratori di calcio e di Vitamina D per sopperire alla carenza;
- bifosfonati per ritardare la demineralizzazione ossea;
- ormone paratiroideo iniettato tramite siringa con lo scopo di incrementare la densità ossea quando particolarmente bassa;
- terapia ormonale sostitutiva (anche detta TOS), idonea alle donne che si trovano in menopausa;
- testosterone quando la demineralizzazione scheletrica è dovuta ad ipogonadismo maschile (ovvero alla scarsa produzione di ormoni negli uomini).


Per trattare l’osteoporosi ti consigliamo di rivolgerti a specialisti del settore quali chirurghi ortopedici, endocrinologi e reumatologi, i quali sapranno guidarti nel migliore dei modi nell’attenuazione e nella risoluzione di tale malattia.

Scroll