Orari farmacia:
da Lunedì a Venerdì
9.00 - 13.30 / 16.30-20.00
Sabato chiusi
Sforzo eccessivo: quando allenarsi troppo fa male

Sforzo eccessivo: quando allenarsi troppo fa male

Allenarsi con costanza e impegno può apportare notevoli benefici fisici e psicologici, ma cosa succede se si fa troppo sport e si inizia a stare male? Quando si eccede con l'attività sportiva, si può provocare la comparsa di una patologia, la sindrome da sovrallenamento, che causa diversi sintomi sia a livello fisico che psicologico. Se hai esagerato con lo sport, in questo articolo analizzeremo perché gli sforzi eccessivi durante l'attività fisica possono farti davvero male.

Sindrome da sovrallenamento: principali cause e sintomi
Quando ci si allena troppo e duramente, il corpo non riesce a recuperare l'energia necessaria per effettuare degli sforzi e ci si ritrova in uno stato di affaticamento psichico e fisico, chiamato sindrome da sovrallenamento. Questa condizione può colpire sia gli atleti professionisti che i principianti e dipende esclusivamente da un'intensa attività sportiva. Se hai aumentato l'intensità dell'allenamento per raggiungere degli obiettivi, devi sapere che ogni organismo ha un limite fisico che non deve essere mai superato, altrimenti si può incorrere in gravi conseguenze. La sindrome da sovrallenamento, chiamata anche overtraining, può manifestarsi con diversi sintomi come:
- difficoltà respiratorie;
- -affaticamento cronico;
- incapacità di terminare gli allenamenti;
- instabilità nella frequenza cardiaca anche quando si è a riposo;
- disturbi intestinali;
- perdita di peso;
- abbassamento delle difese immunitarie;
- diminuzione della forza o della resistenza.
Se si soffre di overtraining, oltre ai sintomi sopraelencati, può capitare che durante un allenamento anche a bassa intensità si manifestino dolori muscolari o problemi alle articolazioni. Lo sforzo eccessivo, in molti casi, è la principale causa di fratture o distorsioni, perché il fisico non riesce più a mantenere il ritmo dell'allenamento e i muscoli diventano rigidi e tesi, incapaci di fare i movimenti richiesti. In aggiunta ai problemi fisici, praticare uno sport in modo eccessivo può anche causare dello stress e dei disturbi psicologici come insonnia, ansia, irritabilità e depressioni. Lo sport, nella maggior parte dei casi di overtraining, diventa l'unico scopo della propria vita e con il tempo ci si allontana anche da amici e familiari.

Come prevenire l'overtraining
Se stai cercando di perdere peso o vuoi raggiungere un traguardo sportivo importante può capitare di praticare sport in maniera eccessiva, ma devi assolutamente porti dei limiti, altrimenti vanificherai tutti i tuoi sforzi e ti ritroverai con la sindrome da sovrallenamento. Fare sport è sicuramente salutare per il corpo e la mente, ma se si effettuano sforzi troppo eccessivi, non potrai più portare a termine i tuoi allenamenti, senza contare che dovrai fermarti per un lungo periodo prima di poterti dedicare nuovamente allo sport. Per scongiurare il pericolo di overtraining e non farti troppo male devi ascoltare il tuo corpo: se il battito non decelera anche quando si riposa, se non si riesce a terminare un allenamento facile e veloce e se non si riposa bene, allora sarà opportuno limitare l'attività fisica fissare dei nuovi obiettivi sportivi realistici.
Alcuni sport sono molto più faticosi rispetto ad altri come il sollevamento pesi, l'arrampicata, il canottaggio e il pugilato, quindi prima di iniziare a praticarli devi assicurarti che il tuo corpo sia in grado di sostenere dei ritmi elevati e che sia pronto per affrontare sforzi eccessivi. Prima di iniziare con degli sport impegnativi è consigliabile affrontare piccole sfide sportive e verificare che sia l'attività giusta o al massimo limitare gli allenamenti quando si è stanchi e spossati.

Scroll